Dolci collezioni, speciale Panettone

Il Natale si avvicina e con lui cominciano le preparazioni dei panettoni. Grandi lievitati declinati in tante ricette diverse, dallo spirito tradizionale o dalle ricette creative: i panettoni del Natale 2022 in Italia si preannunciano adatti a soddisfare davvero i gusti di tutti
Dolci collezioni, speciale Panettone

Abbiamo raccolto per voi i migliori 30 riferimenti dalla penisola che possono ispirare le vostre festività, tutti rigorosamente in tema panettone.

Panificio Mulara 

Dal cuore della Sicilia, in provincia di Enna, il panificio Mulara realizza panettoni ispirati ai gusti e ai sapori dell’isola. Le varianti create quest’anno secondo una ricetta che prevede 36 ore di lievitazione e 45 giorni di vita, comprendono il panettone tradizionale con vaniglia del Madagascar e uva sultanina dell’Australia, il goloso panettone al caramello salato con glassa al caramello, cereali biscottati e cioccolato, il panettone con glassa al pistacchio servito con un vasetto di crema al pistacchio da 190g, realizzata con il 50% di pistacchi siciliani, zucchero di canna e olio Evo. E infine il panettone con il cioccolato di Modica IGP che ha il cioccolato sia nella glassa che nel vasetto di crema che lo accompagna. 

Sintesi Ristorante 

Gli chef Sara Scarsella e Matteo Compagnucci anche quest’anno hanno deciso di mettere a punto nel loro ristorante nel cuore dei Castelli Romani, Sintesi, una linea di produzione dei grandi lievitati. I panettoni di quest’anno sono in due gusti: pere e cioccolato, con pere candite, cioccolato 60%, vaniglia Madagascar, limone e scorza di arancia, e marroni canditi e caramello salato con marroni canditi, caramello salato, vaniglia Madagascar e scorza di agrumi. Entrambe le versioni sono disponibili solo su ordinazione. 

Pietro Macellaro 

Nel Cilento, Pietro Macellaro realizza i suoi panettoni agricoli con tre impasti differenti e una lievitazione che arriva sino a 54 ore. Protagonisti dei suoi lievitati, gli ingredienti del Cilento: c’è il panettone tradizionale, ma poi anche quello con fichi e cioccolato, quello con cioccolato bianco, vaniglia e caffè, quello con albicocca pellecchiella del Vesuvio o melanzane e cioccolato, quello con castagne e amarene e quello con limone e origano selvatico. Si chiude con il panettone con cioccolato senza uva passa e canditi. 

AT Pâtissier Andrea Tortora 

È acquistabile online la produzione di grandi lievitati del pastry chef Andrea Tortora. Quattro le proposte disponibili per Natale, con il panettone Milano realizzato con scorzone d’arancia candita della Sicilia, cedro di Diamante e dalla e uvetta dell’Australia. Seguono il tradizionale mandorlato, quello golosissimo ai tre cioccolati con cioccolato fondente, cremoso gianduia del Piemonte e cioccolato al latte con note di caramello. Infine quello speciale con pere, cioccolato e pralinato. 

Tiri dal 1957 

La produzione di grandi lieviti di Tiri per le feste è sempre molto corposa. Quest’anno nel mondo panettoni si potrà assaggiare quello tradizionale, quello cioccolato bianco e caffè realizzato con caffè 100% arabica e 72 ore di lievitazione, poi quello con caramello salato, uno dei best seller, realizzato con caramello con sale di Cervia e la glassa con la granella di caramello salato, infine quello con albicocca e gianduia, senza uvetta, arancia e cedro candito.

Dolcemascolo 

La pasticceria di Frosinone anche per quest’anno sforna un’ampia lista di referenze per i grandi lievitati natalizi, da acquistare anche online. C’è il panettone classico, quello al cioccolato con impasto con gocce di cioccolato fondente, il panettone ai frutti di bosco, quello con cioccolato e pere Williams, il panettone con cioccolato e lamponi e quello al pistacchio con glassa al pistacchio fatta di praline di wafer e pistacchi interi, con pistacchio e cioccolato bianco nell’impasto, proposto nella stessa confezione con crema al pistacchio di produzione propria. Per la prima volta la pasticceria Dolcemascolo ha anche pensato a un formato maxi: si tratta del panettone Magnum dal peso di 3 kili nella variante classica e al cioccolato. 

Pasticceria Caesar 

Da un riferimento importante per la pasticceria de L’Aquila, arrivano una serie di proposte di grandi lievitati realizzate dal pastry chef Cesare Casatelli. Le ricette del panettone comprendono quello tradizionale con uvetta, arancia semi candita e glassa alla mandorla, quello ai tre cioccolati con cioccolato fondente, cioccolato bianco e cioccolato al latte, quello al pistacchio con glassa al pistacchio e crema spalmabile al pistacchio di Bronte, quello integrale con impasto integrale, cioccolato bianco e frutti di bosco, infine il Mon Cherì con impasto al cioccolato, gocce di cioccolato fondente, amarene e glassa al cioccolato Roche. 

Pasticceria Mazzari 

Dal cuore di Padova, la pasticceria Mazzari realizza ogni anno bontà lievitate e dolci tipici per il Natale. Quest’anno si possono assaggiare e ordinare cinque tipi di panettoni diversi: il panettone tradizionale e quello con la variante senza canditi (ma con uvetta). Segue poi il panettone al cioccolato con pezzi di cioccolato fondente e copertura al cioccolato e quello con cioccolato e pere con pere candite e cioccolato fondente. Infine c’è il panettone al Marron Glacé con vaniglia nell’impasto e marron glacé canditi artigianalmente. 

Walter Musco Bompiani 

In occasione del Natale, la pasticceria di Walter Musco a Roma propone sculture e alberelli di cioccolato, biscotti e grandi lievitati. Tra i panettoni troviamo una grande scelta di varianti e ricette, tra cui il classico con glassa, il panettone tradizionale Milano, il panettone con amarene e semi di papavero, quello pere e cioccolato e infine il panettone con impasto al cioccolato e pepite di cioccolato. 

Lula Trani 

Dalla Puglia arrivano i due panettoni di Luca Lacalamita che hanno una scadenza brevissima (20 giorni) e 72 ore complessive di lievitazione. Nella sua pasticceria, Lula, e sullo shop online si possono trovare il panettone classico con agrumi canditi e uva ammollata al Moscato di Trani e il panettone puro cioccolato con impasto realizzato con cioccolato fondente monorigine 70% per i veri appassionati di cioccolato. 

Cesto Bakery 

Catello Di Maio ha portato pane e lievitati nella sua bakery, Cesto, a Torre del Greco. Qui si sfornano anche panettoni artigianali lievitati 36 ore e preparati con lievito madre. Tra i gusti disponibili, c’è il panettone classico mandorlato, il panettone con gianduia e mandarino tardivo di Ciaculli, il panettone al limone presentato con un vasetto di crema al limone e il panettone al pistacchio servito con crema al pistacchio, infine il panettone ai tre cioccolati con cioccolato bianco, cioccolato al latte e cioccolato fondente. 

Pasticceria Tabiano 

I lievitati natalizi di Claudio Gatti si distinguono per la loro originalità: oltre al panettone classico, realizzato con arancia, cedro e uvetta, troviamo anche la famosa focaccia, un lievitato molto simile al panettone ma con un ridotto apporto di grassi. Per i gusti della focaccia, abbiamo quella in omaggio ai templari, con all’interno una farcitura di “caffè dei poveri”, la cicoria, Centerbe e cioccolato al latte, poi quella con pesche, albicocche e ananas, quella cioccolato e pere, quella con i grani antichi (orzo e grano del miracolo) e cioccolato bianco, quella agli agrumi di Sicilia, quella all’olio extra vergine di oliva, con crema al limoncello, oppure con crema al pistacchio o alla zuppa inglese, bagnata con Alchermes e farcita con zabaione e cioccolato. Infine la focaccia della Duchessa in onore alla Duchessa di Parma Maria Luigia, con gocce di cioccolato, farcitura di crema allo zabaione e nocciola. 

Diego Vitagliano 

Il pizzaiolo che da poco ha aperto a Doha in Qatar la sua nuova insegna, propone anche per il Natale 2022 il suo panettone. Le ricette sono tre: panettone classico, con uvetta australiana e arancia candita, panettone al cioccolato, impasto bianco con cioccolato belga fondente e al latte, panettone al cioccolato con glassa al pistacchio, impasto bianco con cioccolato belga fondente e al latte e glassa dura al pistacchio siciliano. Per la preparazione del panettone, disponibile anche nella sede di Doha, sono previste 33 ore di lievitazione, bacche di vaniglia Bourbon e lievito madre. 

Marlà Pasticceria 

Nella boutique del dolce milanese di Marco Battaglia e Lavinia Franco, il panettone lascia il posto alla veneziana. Il grande lievitato qui si presenta nelle varianti mela e cannella, gianduia e mandarino, marron glacé, cioccolato, arancia e cioccolato e tradizionale. C’è anche il panettone tradizionale però, realizzato con lievito madre, uvetta, cubetti di arancia candita, limone e vaniglia, anche nella versione non mandorlata. 

Cremeria Sottozero 

Arrivano dalla Calabria, precisamente da Reggio Calabria, i famosi panettoni del gelatiere e presidente dell’Associazione Gelatieri Italiani Vincenzo Pennestrì. La sua proposta è golosa e sconfinata. Si parte con i grandi lievitati in diverse ricette: c’è il panettone tradizionale, con cubetti di arancia candita, uvetta cilena, vaniglia del Madagascar e pasta di mandarino, poi il panettone al cioccolato confezionato con marmellata di arance calabresi o quello ai Tre Cioccolati, accompagnato da una crema spalmabile alle nocciole. Poi c’è il panettone al pistacchio con la sua crema, quello ai frutti di bosco semi canditi e ricoperto di cioccolato ai lamponi, servito con confettura di more, lamponi e mirtilli, il panettone alle albicocche semi candite e ricoperto di glassa alle mandorle, con la sua marmellata. Per quest’anno c’è anche una speciale edizione dedicata alla Calabria: un panettone alla liquirizia, canditi al bergamotto, fichi secchi e ricoperto di cioccolato alla liquirizia. Immancabili poi i panettoni con il ripieno di gelato, presentate in sette diverse e golosissime ricette per mangiare il gelato anche in inverno. 

Il luogo di Aimo e Nadia 

Anche quest’anno gli chef dell’apprezzato ristorante milanese Aimo e Nadia, Alessandro Negrini e Luigi Pisani, hanno realizzato un panettone di qualità pensato anche per sostenere una causa importante: parte del ricavato delle vendite contribuirà infatti a supportare la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica, la malattia genetica senza ancora una cura risolutiva e strettamente connessa al percorso di vita di Alessandro Negrini. Il panettone tradizionale è realizzato con farina grano tenero tipo ‘00’ proveniente dalla Basilicata, burro e tuorlo d’uovo freschi, lievito naturale e frutta candita non trattata ed uvetta sultanina. Quest’anno si affiana anche un’edizione limitata realizzata con zafferano e arancia. 

Casa Manfredi 

Nel cuore del quartiere Aventino a Roma, anche quest’anno la pastry chef Giorgia Proia ha realizzato le ricette dei suoi grandi lievitati. Da Casa Manfredi per Natale si potranno trovare quattro varianti diverse: il panettone romanese, ovvero panettone tradizionale milanese “fatto a Roma”, disponibile anche in vasocottura, il panettone Tout Chocolate, con impasto al cioccolato, all’interno cioccolato fondente Valrhona e cioccolato al caramello Valrhona, il panettone Marron Glacé 2.0 con impasto bianco, marroni glassati Agrimontana e cioccolato fondente Domori 85%, il panettone albicocca e nocciola con impasto bianco, albicocca Agrimontana e pralinato di nocciola Valrhona. In esclusiva per quest’anno si aggiunge uno speciale panettone frutto della collaborazione tra Giorgia Proia e la chef Sarah Cicolini di Santo Palato: da qui nasce “Fichissimo”, il panettone con fichi bianchi canditi Agrimontana, mandarino candito Agrimontana, noci e glassa alla cannella. 

Pasquale Tozzi 

I panettoni dello chef e pastry chef Pasquale Tozzi si potranno assaggiare presso il Ristorante Il Pescatore e il Ristorante Magnolia all’interno del 5 Stelle Lusso Grand Hotel Fasano dove Tozzi è resident chef. La sua proposta prevede due tipologie di panettoni, una tradizionale e una con cioccolato bianco e lamponi, che si possono pre-ordinare online sul sito dello chef. I panettoni sono realizzati con lievito madre e un procedimento da disciplinare che prevede una lievitazione di 19 ore, seguita dalla cottura e da un periodo di riposo a testa in giù di 12 ore. Il panettone tradizionale viene realizzato con arancia candita, cedro e uvetta, mentre quello speciale prevede una produzione di soli 50 pezzi con cioccolato bianco e lamponi. 

Pasticceria Gerri 

Nel cuore di Agnone, meravigliosa cittadina dell’Alto Molise, Germano Labbate detto Gerri propone i suoi grandi lievitati per Natale. Si comincia con il panettone alla mela zitella biologica, candita artigianalmente, e quello con la mela e il pompelmo rosa. C’è poi il pan d’arancio con pasta madre viva senza canditi e una leggera bagna all’arancio, poi il panettone Rocher farcito con crema di nocciole, leggermente imbevuto di bagna alla vaniglia e ricoperto con cioccolato e nocciole, il panettone al pistacchio farcito con ganache al pistacchio glassato con crema al pistacchio, il panettone Trinidad farcito con crema al cioccolato fondente, leggera bagna al rum e glassa al cioccolato. Infine il panettone Cioccopera con riduzione di vino rosso, pere e scaglie di cioccolato fondente. 

Pasticceria D’Antoni 

Nella pasticceria di Roma, D’Antoni ha preparato una golosa selezione per il mese di Natale. Si parte con il classico mandorlato con tre tipologie di arancia candita e due di uvetta. C’è poi il panettone Passito e panettone Veneziana, con solo uvetta australiana e cilena il primo e senza uvetta né canditi il secondo, il panettone al Pistacchio, il panettone al Cioccolato, con ganache in cui sono inserite Pistoles di Otello Barry Callebaut, il panettone Nel Senso con cioccolato Inspiration fragola Valrhona che dona sentori e consistenze di marmellata alla fragola e pepite di cioccolato al gusto caramello. Si chiude con il panettone Pop, un impasto classico arricchito da inserti di noci pecan e albicocche candite glassato al cioccolato bianco e cocco rapè. 

Ciacco Lab 

Il panettone di Ciacco viene proposto in diversi gusti. C’è anche la possibilità di acquistarlo in speciali scatole che comprendono anche creme spalmabili e vino. Ma tornando alle ricette, ecco cosa ha preparato il gelatiere e pastry chef Stefano Guizzetti: c’è il panettone Milano con arancia candita di Siracusa e Catania, l’uvetta di Corinto biologica e l’uvetta Cile fairtrade. C’è il panettone al gianduia con nocciola Piemonte Igp, cremino alla nocciola e cremino gianduia fatto in casa nonché cioccolato monorigine Costa Avorio, il panettone albicocca e cioccolato con albicocca semicandita e cioccolato “Arriba Ecuador” 70% e infine il panettone al lampone e pistacchio con pasta di pistacchio fatta in casa e lamponi canditi. 

Fatamorgana 

La maestra del gelato Maria Agnese Spagnuolo in tutti i suoi negozi Fatamorgana ha voluto realizzare un sontuoso panettone ripieno al gelato. Due i gusti disponibili, per mangiare il gelato tutto l’anno: il panettone artigianale con copertura al cioccolato bianco montato a frusta, scaglie di mandorle d’Avola tostate, pistacchi di Bronte e scorze d’arancia di Sicilia semi candite, ripieno di gelato al pistacchio di Bronte, gelato alla mandorla d’Avola e gelato alle fragoline di bosco, e poi un altro con copertura alla gianduia e nocciole d’Alba tostate intere, ripieno di gelato ‘Bacio del Principe’, sorbetto di lamponi e zabaione con marsala riserva targa Florio.

Penna Bakery 

La storia dei fratelli in pasticceria Luca e Stefano Penna, con il loro negozio a Santa Maria di Leuca, in provincia di Lecce, non poteva non comprendere anche i panettoni. Nella loro proposta natalizia abbiamo il panettone classico, quello ai tre cioccolati e anche il panettone zero, senza canditi e senza uvetta. C’è poi il panettone Penelope, con la copertura rosa, realizzato con cioccolato Ruby e lampone crispy, il panettone al pistacchio con copertura al pistacchio e cioccolato bianco, servito con la crema al pistacchio nella sac à poche, il panettone pere e cioccolato fondente, il panettone ai multicereali con fichi e noci, il panettone farcito con Cioccolato Ivoire Valrhona 35%, morbido e vanigliato e amarena di Cantiano e infine il panettone con caffè arabica al 100% e cioccolato fondente equatoriale. 

Forno Follador 

In tutti i negozi di Follador è possibile assaggiare le 7 ricette del grande lievitato per eccellenza realizzate nel laboratorio del maestro Antonio Follador. I panettoni del Natale 2022 comprendono il panettone da tradizione al gran mandorlato, con miele, uvette australiane e scaglie di mandorlato, ma anche il panettone Glacé con un guscio esterno di cioccolato e mandorle e un cuore di cioccolato al latte, nonché il panettone al Pistacchio con farcitura di pasta al pistacchio di Bronte DOP pura al 100% lavorata a cremino. In lista anche il panettone Cioccolato e Amarene, con massa di cacao, gocce di cioccolato fondente 60% monorigine del Sud America, cioccolato bianco e amarene candite, il panettone Mele, Noci e Cannella o Limone, Orzo tostato e Gianduia. 

D&G Patisserie 

Il maestro Ampi Denis Dianin realizza ogni anno dei grandi lievitati molto attesi, tra cui non può mancare il classico panettone Milano. Quest’anno in produzione troviamo molte golose ricette, tra cui il panettone pere e cioccolato, albicocca e cioccolato e arancia e cioccolato. Segue poi il panettone con amarene, pistacchio e limone, quello con caramello salato, fichi e noci pecan e quello con cioccolato bianco, fava di Tonka, arancia e albicocca, nonché fichi, ricotta, limone e melissa. Chiudiamo con il panettone secondo D&G con zucchero, albume, mandorle, nocciole, farina di mais, miele, cacao in polvere nella glassa. 

Antico Forno Roscioli 

I panettoni dello storico forno Roscioli di Roma vengono realizzati nel grande laboratorio di famiglia, dove si sfornano pane e dolci tutti i giorni, a tutte le ore. Per il panettone, un lavoro che si affina di anno in anno, ci sono tre pezzature da 500 gr, 750 gr e 1 kg. I gusti comprendono diverse ricette: il panettone classico (disponibile anche senza uvetta), quello pere e cioccolato, quello albicocche e caramello e gianduia e noci Pecan. Si prosegue con il goloso panettone ai Tre Cioccolati e il panettone amarena e cioccolato bianco. 

Roscioli Caffè 

Altra storia invece per l’insegna di caffetteria della famiglia Roscioli dove il pasticciere Rodrigo Bergoni realizza un prodotto completamente diverso da quello del forno, ma ispirato dagli stessi principi di qualità. Vero fiore all’occhiello della produzione, il panettone in vaso cottura, bello da regalare e con una vita molto più lunga. Si presenta nella versione tradizionale, nonché quella al caffè, quella golosissima al cioccolato bianco e dulcey de leche e infine Foresta Nera. Alle proposte in vasocottura si affianca anche una ricetta classica e tradizionale nella versione mandorlata da 750 grammi. 

Cremeria Capolinea 

Per il Natale 2022, il pastry chef e gelatiere Simone De Feo ha realizzato diverse ricette di panettoni. La vera novità è sicuramente il panettone al tiramisù, con caffè e cacao nell’impasto e un pizzico di mascarpone, omaggio al dolce più famoso d’Italia. C’è anche il panettone arancia e cioccolato con impasto profumato all’arancia con gocce di cioccolato e arance candite, quello con pesca e pistacchio, realizzato con impasto classico con pesche e gocce di cremino al pistacchio e infine quello con pere e gianduia. 

Gelateria Mille 

Nella pasticceria e gelateria di Verolanuova, si possono assaggiare tantissimi panettoni diversi, lievitati 48 ore e realizzati con lievito madre. Le ricette comprendono il panettone tradizionale con uvetta e canditi Acquolina con glassa alle mandorle, il panettone al pistacchio e lamponi semicanditi Magnoberta con cremino di pistacchio in sac à poche, quello alle fragoline Magnoberta e cioccolato bianco, il panettone con morbide albicocche semicandite, infine il panettone al gianduiotto con gocce di cioccolato e nocciole piemontesi IGP e un barattolo di crema alle nocciole. 

Spoto Bakery 

Il panettiere e pastry Chef Alessandro Spoto nella sua bakery di Torino sforna ogni anno soffici panettoni lievitati. Quest’anno la vera novità è un panettone in edizione limitata farcito con gocce al cremino, nocciola italiana, cioccolato al latte, cioccolato fondente monorigine Costa d’Avorio e glassa al cremino. Per chi cerca altri gusti invece, c’è il panettone classico con arancia Navel di Sicilia, cedro calabro candito per tre settimane, uvetta australiana, glassa e mandorle, quello mele e cannella e quello al cioccolato fondente monorigine della Costa d’Avorio, glassa e mandorle, quello al caramello salato, lamponi, cioccolato fondente monorigine della Costa d’Avorio, glassa al cioccolato e granella di nocciole sulla farcitura, quello pere e cioccolato con pere Abate, cioccolato fondente monorigine Costa d’Avorio, glassa e zucchero in granella e quello al pistacchio con copertura al pistacchio e granella di pistacchio.

© Riproduzione Riservata