Babà in vasocottura

Vanna Scattolini della pasticceria Madamorè interpreta la farina Lievitati 60 giorni della linea Le Sinfonie di Agugiaro & Figna nella ricetta del Babà in vasocottura

Ricetta per 8 babà da 850 grammi

Biga
85 g Farina
1,5 g Zucchero semolato
45 g Acqua
1 g Lievito di birra

Impasto
415 g Farina
35 g Miele
10 g Sale
225 g Burro
500 g Uova intere
5 g Lievito di birra

Preparate la biga impastando velocemente a mano tutti gli ingredienti.
Mettetela in una ciotola infarinata e fatela lievitare fino al raddoppio coperta con della pellicola. Mettete la biga in planetaria, aggiungete la
farina e il lievito e impastate finché l’impasto risulterà liscio. Aggiungete le uova e fate incordare bene l’impasto. Unite il sale e il miele, poi inserite il burro tagliato a pezzi in due o tre volte. L’impasto deve staccarsi dai bordi della planetaria, questo può richiedere molto tempo (anche 40/45 minuti di lavorazione). Spezzate l’impasto in porzioni da 150 g e inseritele nei vasi precedentemente imburrati. Mettete a lievitare finché sarà triplicato. Cuocete in forno ventilato a 150°C per circa 30 minuti. Il babà deve raggiungere un bel colore ambrato.

Bagna
1750 g Zucchero semolato
750 g Acqua
1000 ml Vino rosso della Valpolicella

In una pentola portate a bollore l’acqua con lo zucchero. Lasciate
raffreddare e aggiungete il vino. Suddividete la bagna negli otto vasi, versandola un po’ alla volta. Chiudete i vasi con il coperchio, la guarnizione e i ganci, avendo cura di pulire bene i bordi e mettete a pastorizzare in forno a 180°C per circa 5/6 minuti. Estraete e lasciate raffreddare i vasi a testa in giù. Nei vasi il prodotto si conserva fino a sei mesi.

Torta di rose in monoporzione

#ILPRODOTTOAGUGIARO&FIGNA
LIEVITATI  60 GIORNI 
EXTRA STABILE ED ELASTICA
Farina ad alto tenore proteico, in grado di sostenere la formazione di strutture morbide, 60 giorni in sacco, dopo il riposo tradizionale, per ricche di ingredienti emollienti e inerti. Matura per stabilizzare al meglio le proprie caratteristiche, garantendo estrema sicurezza e precisione di utilizzo. Favorisce trame fiammate, resiste a stress meccanici, riprende la giusta struttura anche superato il giusto punto di impasto.

© Riproduzione Riservata
Related Posts