Loison, la scelta di sostenibilità arriva dal passato

Loison ha adottato misure per impattare meno sull’ambiente già da diversi anni e continua a svilupparsi su questa strada
Loison, la scelta di sostenibilità arriva dal passato

Loison è ormai un nome conosciuto per la produzione di pasticceria, e in particolare di lievitati, non solo in Italia ma anche a livello internazionale che ha fatto della sostenibilità la sua bandiera

DARIO LOISON CI PARLA DELLA STRATEGIA DI SOSTENIBILITÀ ADOTTATA DALL’AZIENDA

Per voi la parola “sostenibilità” non è un concetto che si è affermato solo negli ultimi anni
Assolutamente no, quello che abbiamo fatto ultimamente è un minimo di comunicazione semplice, formale ed efficace per evidenziare ai nostri clienti e ai consumatori che noi non abbiamo questa sensibilità della sostenibilità e dell’ambiente solo oggi che se ne parla, ma ormai già da molti anni.

LE DATE IMPORTANTI

Dal 2007 abbiamo inaugurato un impianto di trattamento delle acque reflue, che fa sì sia possibile riversarle nel fiume senza problemi e danni derivati dall’inquinamento; dal 2011 abbiamo installato i pannelli fotovoltaici, che ad oggi ci permettono di essere autosufficienti per il 50% e dal 1995 gestiamo gli scarti alimentari in modo completo, dividendo rigorosamente da indicazioni di raccolta differenziata. Dal 2007 inoltre abbiamo la certificazione Brc, che ci obbliga a controlli continui dei nostri standard e ad avere atti formali registrati che attestano le nostre performance.

UNA SERIE DI AZIONI FORTEMENTE VOLUTE

Certo, in molti ne rimangono sorpresi ma essendo una piccola azienda, noi come proprietà siamo direttamente coinvolti in tutte queste scelte. Un percorso che ci ha portato con più sicurezza ad affacciarci sui mercati internazionali fin dal 1996, per cui siamo soggetti a visite frequenze da parte di clienti esteri e tecnici che chiedono documentazione e informazioni, e questo ti porta ad alzare gli standard indirettamente. Oltre che sugli impianti, lavoriamo molto sul prodotto: quello che utilizziamo per il controllo qualità o che si rovina, non viene buttato ma donato a una serie di Onlus con cui siamo in contatto e alle mense caritatevoli nei dintorni.

UNA BUONA PROSPETTIVA PER IL FUTURO

La nostra visione, per quanto sia strano per un’azienda famigliare, è di medio-lungo periodo e cerchiamo di lavorare in un’ottica a 360 gradi, con progetti non orientati verso la sostenibilità, ma anche all’educazione e al sociale. Il nostro impegno nelle scuole, per le nuove generazioni, si sta intensificando e stiamo lavorando molto verso la transizione digitale, per ottimizzare il nostro consumo energetico di gas e luce, sostituendo tutti gli impianti relativi al gas con strutture a meno impatto.

© Riproduzione Riservata