Pasticceri & Pasticcerie festeggia il decennale

Pasticceri & Pasticcerie, la guida del Gambero Rosso dedicata all’arte dolciaria, compie 10 anni e inserisce delle novità per l’edizione 2021

10 ANNI DI GUIDA

Correva il 2011 quando Pasticceri & Pasticcerie, la guida del Gambero Rosso dedicata ai migliori professionisti dell’arte bianca italiana, faceva la sua prima comparsa in libreria. Con l’edizione appena pubblicata, si festeggia il decennale, in collaborazione con Hausbrandt. Una guida che arriva alla fine di un annus horribilis. Un anno in cui lo stop alle imprese del settore è stato e continua ad essere molto difficile da sostenere. Un anno in cui ci si è resi conto ancor di più di quanto la corsa verso la digitalizzazione sia un aspetto imprescindibile per mantenersi in attività. Un anno in cui tutti hanno lavorato con un impianto delivery già funzionante o nato appositamente per far fronte al periodo. Più che stupire con “il dolce bello e perfetto” improvvisamente è stato più importante esserci, mantenere il contatto, regalare una “coccola”. E finita la fase più critica, si è tornati nei laboratori con la consapevolezza che tutto è cambiato. Si è ripartiti da inossidabili certezze, a cominciare dai lievitati del mattino (brioche, croissant&co, presenti in innumerevoli impasti e farciture) e da una pasticceria salata sempre più curata e pensata magari anche per un aperitivo a domicilio.

LE NOVITÀ

Molte sono state le novità di questa edizione della guida. A cominciare dal sistema di valutazione. Pasticceri & Pasticcerie 2021 a causa Covid ha deciso di mettere da parte i voti. Restano i simboli, le Torte, una, due o tre, a seconda del grado di eccellenza riscontrato nelle insegne in esame. Comunque non sono mancate le promozioni, a evidenziare come anche nei periodi di difficoltà si possa trovare la chiave per il successo. Sono infatti tre i nuovi Tre Torte. Da nord a sud sono Gianluca Fusto a Milano, Luca Mannori a Prato e Arte Bianca a Parabita. Un nuovo simbolo, invece, è inserito nella pubblicazione per i servizi di delivery. Oltre alle Tre Torte, che mettono in luce i grandi nomi del settore, ecco quest’anno, in occasione del decennale, la novità delle Tre Torte D’Oro. Il premio è stato attribuito al maestro Iginio Massari, il primo ad aver dato spessore internazionale alla pasticceria italiana, e anche colui che fin dalla prima edizione della guida è stato al vertice della classifica.

I PREMI TRE TORTE

Piemonte: Dalmasso – Avigliana [TO]; Fabrizio Galla – San Sebastiano Da Po [TO]
Lombardia: Besuschio – Abbiategrasso [MI]; Cortinovis – Ranica [BG]; Dolce Reale – Montichiari [BS]; Ernst K Knam – Milano; Fusto Milano – Milano; Pasticceria Roberto- Erbusco [BS]
Veneto: Biasetto – Padova; Pasticceria Marisa – San Giorgio delle Pertiche [PD]
Trentino-Alto Adige: Acherer Patisserie. Blumen – Brunico/Bruneck [BZ]
Emilia-Romagna: Gino Fabbri Pasticcere- Bologna; Rinaldini – Rimini
Toscana: Luca Mannori – Prato; Nuovo Mondo – Prato
Lazio: Bompiani – Roma; Belle Hélène – Tarquinia [VT]
Campania: Maison Manilia – Montesano Sulla Marcellana [SA]; Pasquale Marigliano – Nola [NA]; Pasticceria Agricola Cilentana Pietro Macellaro – Piaggine [SA]; Pepe Mastro Dolciere – Sant’Egidio del Monte Albino [SA]; Sal De Riso Costa d’Amalfi – Minori [SA]
Puglia: L’Arte Bianca – Parabita [LE]
Sicilia: Sciampagna – Marineo [PA]

© Riproduzione Riservata
Related Posts

No Comments

Be the first to start a conversation

Leave a Reply

  • (will not be published)