Ferrero compra la Kelsen, regina dei biscotti danesi

Il colosso dolciario di Alba Ferrero acquisisce il marchio danese Kelsen tramite una sua affiliata, la Cth Invest

È ufficiale. In un periodo di pochi mesi molto proficuo a livello di acquisizioni (Ice Cream Factory Comaker), la Ferrero compra anche la Kelsen. Per chi non la conoscesse, si tratta dell’azienda che produce i biscotti danesi. Sì, quelli famosi per la storica confezione in latta blu. L’importo della transazione? Si conosce già, ed ammonta a circa 300 milioni di dollari. L’azienda nell’ultimo anno ha ottenuto utili per un ammontare complessivo attorno ai 157 milioni di dollari. Inoltre viene distribuita in più di 100 Paesi esteri.

La Kelsen ha sede a Nørre Snede, e consta di circa 400 dipendenti. Fra i suoi principali marchi compaiono Royal Dansk e Kjelsens. Entrambi i brand sono leader del mercato dei biscotti assortiti soprattutto negli Stati Uniti, in Cina e ad Hong Kong.

La storia societaria è però più complessa di così. Per la precisione non sarà la Ferrero ad acquisirla, ma la Cth, azienda belga controllata dal colosso piemontese. La Kelsen però appartiene al gruppo americano Campbell. Ovvero quello noto per le iconiche latte (anche in questo caso) contenenti zuppa di pomodoro e divenute famose soprattutto perché soggetti delle opere pop art di Andy Warhol. Cth Invest ha inoltre portato avanti intenzioni sull’assumere il controllo di entrambi gli stabilimenti produttivi di Kelsen. L’obiettivo è aggiungere alla produzione anche nuove linee di biscotti. L’acquisizione però potrebbe non arrestarsi al marchio di biscotti e comprendere tutta Campbell International. Questa sotto la sua ala annovera anche Arnott’s, altra celebre azienda che produce biscotti e snack.

La transazione è ora al vaglio delle condizioni di chiusura e approvazioni legali. Nei prossimi due mesi è prevista la chiusura dell’affare.  

Abbiamo parlato di biscotti qui.

© Riproduzione Riservata
Related Posts