Re Panettone: ecco chi ha vinto

Con Re Panettone svelati i vincitori del premio I PanGiuso 2020, la prima e più autorevole kermesse dedicata al dolce milanese

L’EDIZIONE 2020

Sabato 28 novembre, a porte chiuse in un albergo milanese, si sono svolte le sedute delle giurie del Premio I PanGiuso 2020, dedicato al miglior Panettone e al miglior Dolce Lievitato Innovativo. In questo modo Re Panettone, la prima e più autorevole kermesse dedicata al dolce milanese, è riuscita a portare a compimento una delle sue attività più amate, nonostante le difficoltà del momento. E così i giurati hanno valutato i dolci dei 28 pasticcieri concorrenti, provenienti da 10 diverse regioni italiane. Le condizioni per partecipare sono state poche e semplici. Tutti i dolci dovevano essere accomunati dal fatto di essere realizzati con lievito madre e ingredienti del tutto naturali, senza additivi artificiali, senza aromi artificiali e/o naturali identici, senza semilavorati, senza coadiuvanti tecnologici. La filosofia di Re Panettone? “Tutto naturale, solo artigianale”.

re panettone

CATEGORIE E VINCITORI

La categoria Panettone prevedeva la ricetta classica milanese. Ovvero impasto realizzato con lievito madre, farina, uvette e canditi di agrumi in sospensione, burro, tuorli d’uovo, zucchero, taglio a croce in cima e nessuna glassatura. Ad aggiudicarsi il premio (con il panettone della foto qui sopra) il Caffè Vignola di Solofra (AV). Raffaele Vignola, il creatore, oltre ad essere figlio d’arte, non è nuovo a riconoscimenti a Re Panettone. Nel 2019 ha preso una menzione per Made in Italy per un dolce lievitato innovativo fatto con tre diversi impasti. Nel 2018 ha preso ben due menzioni, una per il panettone e un’altra per il dolce lievitato innovativo, che era Omaggio a Genova, panettone verde al basilico ligure d.o.p. Per quanto riguarda la categoria Dolce Lievitato Creativo si è invece aggiudicato il primo posto Italo Vezzoli di Incroassanteria, pasticceria di Carobbio degli Angeli (BG), con il dolce “L’Originale” (in copertina). Si tratta di un panettone senza canditi e con granella in cima, caratterizzato da gocce di crema al limone che gli conferiscono un aroma inconfondibile. Italo Vezzoli ha già vinto con questo dolce il premio Re Panettone Napoli al panettone innovativo nel 2016 e sempre a Napoli ha preso il secondo premio nel 2019. A Milano Vezzoli ha vinto il premio panettone nel 2018.

RINGRAZIAMENTI

L’organizzazione ringrazia Luigi Franchi, Gabriele Ancona, Renato Andreolassi, Cristina Gambarini, Mariella Tanzarella, per i loro giudizi sui Panettoni. Per i giudizi sui Dolci Lievitati Innovativi ringrazia Alberto Paolo Schieppati, Carlo Ottaviano, Aldo Palaoro, Roberta Rampini, Fabio Sironi. Ringraziamenti speciali anche per Giuso, azienda che fornirà i premi ai vincitori, e Molino Dallagiovanna, sponsor di Re Panettone dalla prima ora.

© Riproduzione Riservata
Related Posts

No Comments

Be the first to start a conversation

Leave a Reply

  • (will not be published)