Pasqua: le iniziative dal mondo pasticceria

Inevitabile il rallentamento nella Pasqua di quest’anno. Ma l’emergenza Coronavirus non ferma chi crede nella Colomba come simbolo di ripresa, e si dedica alle attività che prevedono consegna a domicilio. Ecco alcune iniziative

NICOLA FIASCONARO

“La colomba non manchi agli italiani per la Pasqua. Ci siamo attrezzati perché questo simbolo di pace voli ovunque per dare speranza”. Ecco le parole di Nicola Fiasconaro, pasticciere siciliano che opera a Castelbuono, in provincia di Palermo, ed è conosciuto in tutto il mondo. Le sue creazioni arrivano in tutto il mondo e la sua azienda è un simbolo dell’eccellenza del Made in Italy. Stiamo facendo rientrare le colombe pasquali già prodotte e destinate a vari locali e ristoranti e le stiamo facendo volare attraverso i siti di e-commerce online. Il mio consiglio è di attrezzarsi per sperimentare questa tipologia di vendita, per cogliere, nella tragedia, quest’alternativa che può trasformarsi in opportunità. Siamo l’Italia e ce la faremo”. Ed ecco cosa rappresenta per Fiasconaro colomba pasquale: “Per chi ha fede, non è solo un dolce, ma un simbolo di pace – spiega Fiasconaro – La colomba nella cristianità è simbolo di salvezza. La faremo arrivare ovunque, soprattutto a coloro che sono in trincea e che hanno bisogno del nostro sostegno morale.

FORNO BRISA

“Abbiamo deciso di sfornarne poche, ma di non rinunciare a una tradizione che è di conforto per tutti. Nonostante in laboratorio siamo a ranghi ristrettissimi, impastare le colombe è un rito che ci aiuta a tenere alto il morale. Il Forno Brisa non si ferma, Quest’anno gli artisti Andrea Casciu e Kiki Skipi hanno personalizzato le scatole, aggiungendo un nuovo pezzo unico alla collezione di pack. Forno Brisa produrrà tre versioni di Colomba: la classica (in foto), quella albicocca e cioccolato 62% e quella con gianduia bean to bar. Tutto il cioccolato è prodotto internamente e vengono usati canditi artigianali di Pariani, miele d’arancio di Thun e composta di mandarino tardivo di Ciaculli. La colomba è disponibile a partire da fine marzo e online sul sito: www.fornobrisa.it.

PASTICCERIA TABIANO

Per quest’anno Claudio Gatti, il promotore dell’associazione I Maestri del Lievito Madre, propone tre colombe. Quella classica con pezzettoni di albicocca candita, quella ai grani antichi e quella agli zuccheri naturali. Tre prodotti che hanno come fil rouge la costante ricerca del pasticcere, concentrata in tre ambiti diversi. Tutti i dolci hanno una lievitazione minima di 36 ore, nessun conservante e aromi chimici e tutta la frutta è assolutamente senza anidride solforosa. “Il consumatore cerca un prodotto buono, ma allo stesso tempo leggero, con pochi zuccheri e un contenuto minimo di grassi, senza conservanti, senza coloranti o aromi. Le persone sono sempre più attente e coscienti. Ecco perché al light, “leggero”, si è aggiunto l’aggettivo bright, “chiaro”, naturale, biologico” racconta il pasticcere Claudio Gatti”. La colomba può essere spedita previa prenotazione allo +39 0524 565233 o info@pasticceriatabiano.it, da oggi con spedizione gratuita in tutta Italia.

OLIVIERI 1882

Anche quella premiata come Miglior Colomba Artigianale d’Italia per il 2019 dal Gambero Rosso, ovvero quella di Olivieri 1882, arriverà direttamente a casa. “Abbiamo deciso di devolvere 1 euro per ogni Colomba che abbiamo venduto e che stiamo vendendo come DONAZIONE AGLI OSPEDALI CAZZAVILLAN DI ARZIGNANO E SAN BORTOLO DI VICENZA” spiegano sui profili Facebook ed Instagram. La Colomba di Olivieri 1882 è acquistabile sul sito www.olivieri1882.com.

© Riproduzione Riservata
Related Posts