Aromi alcolici: rum sempre best seller

Il mercato delle bagne vive, ormai da anni, una sostanziale stabilità: le aziende crescono in virtù della conquista di nuovi spazi e nuovi clienti, ma i consumi restano stazionari, se non in calo, per gli aromi alcolici a 70°

Si tratta di un settore molto complesso e frammentato, tendenzialmente stabile. Nel contesto di un andamento complessivo flat ci sono alcuni segmenti che presentano trend positivi. Ne sono esempi tutto il mondo dei prodotti alcool free e le bagne a bassa gradazione, pronte all’uso già diluite. In quest’ultimo settore le referenze di maggior successo sono le specialità regionali e locali.

Nonostante la crescita dell’analcolico e dei prodotti ready to use siano i trend più evidenti, lo zoccolo duro del mercato restano gli aromi rum, da sempre i più venduti. In questo ambito l’attenzione delle aziende è massima: si parte dalla ricerca delle migliori materie prime, importate direttamente dai paesi d’origine dell’area caraibica, che vengono successivamente lavorate con processi rispettosi della materia prima e inseriti in formulazioni meticolosamente bilanciate per garantire al cliente il profilo aromatico costante e caratteristico che ricerca.

Le tecniche di estrazione delle componenti aromatiche sono sempre più all’avanguardia e consentono di mantenere intatte le caratteristiche, un vantaggio importante soprattutto quando si parla di aromi naturali, che sono sempre più richiesti dal cliente, in un trend complessivo che va sempre più verso l’etichetta pulita.

 

© Riproduzione Riservata
Related Posts