Piccolo Peck, un caffè gourmand nel cuore di Milano

Da un anno il bar gastronomico al piano terra di via Spadari 9 ha dato un taglio smart alla proposta del tempio della gastronomia a Milano con Piccolo Peck, un modo diverso di vivere il paradiso del gusto

Se a Milano dici “via Spadarini 9” dici Peck, il buono di Milano dal 1883. Tre piani dedicati all’enogastronomia di qualità, o per meglio dire di eccellenza, a una manciata di metri da Piazza Duomo. Al primo piano della struttura si trova il ristorante guidato dallo chef Matteo Vigotti, l’enoteca con più di 3.000 etichette è al piano interrato e infine al piano terra batte il cuore gourmand di Peck: la gastronomia. Una vera e propria esperienza di profumi, sapori e colori dove perdersi tra i migliori tagli di carni, salumi e formaggi selezionati secondo rigidi criteri di qualità, la pasta fresca di ogni genere fatta quotidianamente, la panetteria, la frutta e la verdura, la pasticceria e anche il gelato artigianale. Un paradiso veramente vasto – 4mila metri quadrati – dedicato al gusto.
Al centro di tutto questo, da poco più di un anno c’è Il Piccolo Peck, un caffè gastronomico nato per stare al passo con le necessità dei nuovi consumatori e offrire un servizio smart, ma sempre espressione dell’anima di Peck.

La spesa in gastronomia e il pranzo al Piccolo
La forza del Piccolo Peck sono la sua dimensione semplice e veloce che lo anima in tutti i momenti della giornata, dalla colazione fino all’aperitivo, e la formula “spesa” che permette di scegliere tra le proposte della gastronomia e consumare serviti al tavolo quanto scelto.
La colazione è composta da ben 13 referenze diverse tra cui poter scegliere per un momento dolce: dalla brioche del giorno alla piccola pasticceria, dai muffin alle sbrisoline fino al semplice pane con burro e marmellata. Tutto accompagnato dalle proposte di caffetteria, spremute e centrifugati.
A pranzo i clienti possono scegliere da una piccola carta del giorno con piatti freddi di carne o pesce, insalate, salumi e sandwich. Oppure possono “fare la spesa” in gastronomia e chiedere il servizio al tavolo accompagnato da un calice di vino o una birra. I dessert – tra cui anche la torta del giorno e gli immancabili gelati – sono gli stessi serviti al banco pasticceria.
La merenda è il momento più rilassato della giornata, quando ci si concede qualche vizio in più, con proposte dolci e salate accompagnate da un tè scelto dalla carta, una proposta di caffè che varia ogni settimana e i centrifugati espressi con frutta e verdura che arriva direttamente dall’ortofrutta dietro al bar.
Al momento dell’aperitivo i clienti possono scegliere da una selezione di vini tra i più importanti del panorama enologico nazionale ed estero o affidarsi alla proposta a marchio Peck lasciandosi deliziare dagli stuzzichini in abbinamento: piccoli viaggi del gusto che in un boccone racchiudono la sapienza della cucina e della tradizione lavorativa di via Spadarini 9.
Gli orari di apertura del Piccolo Peck sono dalle 15 alle 20 il lunedì, dalle 9 alle 20 dal martedì al sabato e la domenica dalle 10 alle 17.

Un format replicabile
Il Piccolo Peck è Milano, ma non solo. Nato come un format pensato per varcare i confini nazionali, il Piccolo è già una realtà anche in Corea del Sud e in Giappone. Da un anno Galileo Reposo è alla guida di questo progetto che vuole esportate la filosofia di qualità di via Spadarini in tutto il mondo. Sono 21 le realtà attive nelle maggiori città nipponiche. A queste si affiancano quelle a Taiwan, aperta nel 2004, e di Singapore dal 2007. Dal 2014 Peck è sinonimo di qualità italiana anche a Seul. Lo scambio di ricette e saperi con l’Italia è costante. La condivisione della filosofia aziendale, il rispetto delle materie prime e una produzione all’insegna dell’eccellenza sono la firma di Peck nel mondo.

Piccolo Peck
via Spadari 9, 20123 Milano
Telefono: 02 8023161
piccolo.peck@peck.it
www.peck.it

Scopri qui la ricetta della colazione

Scopri qui la ricetta del pranzo

Scopri qui la ricetta della merenda

Scopri qui la ricetta dell’aperitivo

In collaborazione con Agugiaro & Figna

© Riproduzione Riservata
Related Posts