Web e aziende: quali sinergie?

Lo abbiamo chiesto a un imprenditore e produttore di olio, che ha le idee chiare in materia

Oggi il web ha cambiato profondamente il modo di comunicare. Ecco come Alberto Galluffo, titolare dell’Azienda Agricola Galluffo, assaggiatore e capo panel olio d’oliva, interpreta la nuova realtà.

Come si relaziona un’azienda come la tua con il web?

Internet rappresenta l’immediatezza, la condivisione, l’informazione rapida, la possibilità di personalizzare il proprio messaggio. Con il digitale si hanno risposte più veloci, si possono comprendere più rapidamente le esigenze del cliente. Rimango però contrario all’abuso di questo strumento: i rapporti umani sono imprescindibili. Internet serve ad aprire la strada, ma non può eliminare la stretta di mano.

Hai rapporti con i blogger?

Ho scoperto da poco la loro realtà. Ne sono rimasto affascinato, tanto da aprire un mio blog. È un valido aiuto, per aumentare i contatti, per capire la realtà del mercato, per scambiare informazioni, ma soprattutto opinioni. Al momento non ho rapporti con altri blogger, preferisco gestire il mio in prima persona. Credo che un’azienda abbia un’anima e voglio che questa mi corrisponda. Non escludo di cercare in futuro la loro collaborazione.

Come si distingue sul digitale pubblicità e informazione?

Per gli addetti ai lavori è facile cogliere le differenze, ma oggi anche il consumatore è più attento, più informato. Il suo rispetto prevede la trasparenza, la chiarezza. Sia l’informazione sia la pubblicità sono utili, ma sono mezzi di comunicazione diversi e devono restare tali. Un cliente ingannato una volta è un cliente perso per sempre.

Per far conoscere i tuoi prodotti all’estero quali mezzi di comunicazione utilizzi?

Fiere internazionali di settore e workshop organizzati al loro interno: ti aiutano a capire il mercato in cui vuoi esportare i tuoi prodotti. Solo con il contatto diretto capisci le culture diverse dalle nostre, il valore dei gesti e dei silenzi. Quando hai capito il mercato, ti puoi affidare ai distributori. Poi comunico attraverso il digitale e la carta stampata.

Qual è la differenza tra la carta stampata e il digitale?

Si sceglie Internet per far conoscere il prodotto, la carta stampata per consolidarne l’immagine.

© Riproduzione Riservata
Related Posts

No Comments

Be the first to start a conversation

Leave a Reply

  • (will not be published)