Pan dei Re, il grande lievitato dedicato all’Epifania

Nasce il Pan dei Re, il primo dolce made in Italy dedicato all’Epifania. Questo è anche il primo grande lievitato del progetto dell'Accademia dei Maestri del Lievito Madre che vedrà la creazione di un dolce per ogni festività
Pan dei Re, il grande lievitato dedicato all’Epifania

Una morbida corona con canditi all’arancio, fichi secchi e cubetti di zenzero, ecco il Pan dei Re, il primo lievitato Made in Italy dedicato all’Epifania.

Pan dei Re è il primo prodotto di un progetto dei Maestri del Lievito Madre e del Panettone Italiano che prevede la creazione di un grande lievitato per ogni festività.

Ogni grande lievitato avrà ingredienti che rappresentano la tradizione dell’evento. Il Pan dei Re, per esempio, è contenuto in una forma di cottura a forma di corona con un buco al centro. Nel Pan dei Re l’impasto del panettone tradizionale si arricchisce di un mix di spezie che riecheggiano il Natale e l’Oriente. A ricreare questa nota c’è il Pisto Napoletano, una miscela che rilascia una nota di fondo delicata e molto particolare.

Le “sospensioni”, ovvero i canditi che galleggiano nell’impasto, sono tre proprio come i Magi. Cubetti di arancio candito rappresentano l’oro portato in dono da Re Melchiorre come omaggio riservato ai Re. Il fico secco o candito cubettato ricorda l’incenso portato in dono da Re Gaspare come segno di divinazione; cubetti di zenzero rappresentano la mirra del Re Baldassarre e simboleggia l’essere umano Gesù. Il tutto ricoperto da una glassa di superficie come quella del panettone, impreziosita da una granella di zucchero, mandorle affettate e zucchero a velo.

Il progetto

Il progetto, nato nel 2018 da un’idea dello Chef Stefano Laghi, vicepresidente dell’Accademia MLM, si propone di creare dei dolci grandi lievitati per le festività come l’Epifania, San Valentino, la Festa della Donna, la Festa del Papà, la Festa della Mamma e così via. Ognuno di questi dolci avrà una forma di cottura speciale e unica nel suo genere.

Un piano promosso dall’Accademia, ma che vuole essere di tutti i pasticceri italiani e del mondo: per questo, ogni volta che verrà creato un nuovo dolce, saranno pubblicate tutte le sue caratteristiche, per farlo conoscere al meglio e per permettere a tutti di realizzarlo.

Vogliamo lasciare una traccia -ribadisce Laghi – un segno tangibile del periodo incredibile che stiamo vivendo. Oggi in Italia esiste il parco lievitisti del lievito madre più grande ed esperto del mondo intero. Mai si è avuta una così grande crescita e consapevolezza della materia del lievito madre vivo. Quindi è nostro dovere che tutta questa esperienza venga convogliata e donata ai nostri successori nel migliore modo possibile”.

© Riproduzione Riservata