Un dicembre ricco di iniziative benefiche

Con l’arrivo del periodo natalizio, e in un anno così complesso, sono sempre di più le persone, gli artigiani e le imprese, che si prodigano in iniziative benefiche. Ve ne raccontiamo qualcuna, raccogliendole in questo articolo

TERRAZZA CALABRITTO

Certo è che il panettone non è propriamente il dolce per eccellenza della tradizione partenopea. Ma il savoir-faire in materia di panificazione è considerato tra le più grandi qualità attribuite alla cultura della tavola in Campania. Tramandata di generazione in generazione, infatti, l’arte della lavorazione del pane è un importante imprinting che passa dalle mani sapienti delle nonne per entrare anche nelle cucine dei più grandi ristoranti. Proprio con questo spirito e intento anche Terrazza Calabritto propone la sua prima linea di panettoni. Sono caratterizzati da una lievitazione lenta, creati dalle mani degli chef del ristorante, grazie alla consulenza di esperti pasticceri. Ne nascono tre varianti: classico, ai tre cioccolati, alle albicocche del Vesuvio. Assieme al panettone ai tre cioccolati farcito con tre diverse creme al cioccolato, il classico mandorlato è un ritorno ai sapori dell’antica tradizione, farcito con canditi di arancia e cedro. Due capisaldi della tradizione natalizia che incontrano la genuinità degli ingredienti locali campani. Ed ecco le albicocche del Vesuvio, un gusto autentico che rimanda ai profumi della terra e del suo territorio. I panettoni Terrazza Calabritto sono disponibili in pre-ordine online sul sito, nella sezione “Selection”, al prezzo di 35,00 € e con spedizione in tutta Italia. Il ricavato delle vendite dei panettoni sarà destinato ai dipendenti del ristorante per sostenerli in questo periodo che ha colpito duramente il settore della ristorazione.

iniziative benefiche

TERESA IORIO

Un’altra iniziativa arriva dalla più volte Campionessa del Mondo Teresa Iorio. Dopo la vittoria nel 2015 per la pizza napoletana stg e nel 2017 per la pizza fritta, ha dato vita ad una iniziativa di solidarietà. Il progetto parte proprio con l’approssimarsi delle festività, in occasione delle quali Iorio preparerà 1500 pizze Margherite che regalerà a famiglie e persone in difficoltà di Napoli. L’attività è promossa in collaborazione con Enzo de Blasio della Trader Srl e sostenuta dagli amici fornitori di Teresa. Tra questi Antimo Caputo de “il Molino Caputo” per la farina,  la “Morgesina” per la mozzarella e “Legnami Del Prete”. Il tutto sarà attivo dall’8 al 23 dicembre, con un programma di 100 pizze al giorno per 15 giorni. Ogni persona che si presenterà in questo periodo presso la sua pizzeria “Dalle figlie di Iorio”, dalle 12.00 alle 14.30, riceverà una Margherita da asporto in regalo. Per evitare assembramenti è necessario prenotare il ritiro della propria pizza chiamando al numero ‪081- 5520490. Teresa Iorio ha dichiarato “Noi napoletani siamo sempre pronti e felici di aiutare chi ha bisogno e non vogliamo sentire ragioni. A qualunque costo nuje l’avimma fa! (noi lo dobbiamo fare!). Sento fortemente il dovere e il desiderio di ricambiare la mia città che mi ha dato tanto. In questo momento, difficile sotto ogni aspetto, non solo sanitario ma anche emotivo ed economico, quello che posso fare è mettere a disposizione il mio locale, i miei mezzi, il mio mestiere e la mia amata pizza. Lo faccio sperando di regalare un sorriso a tante persone, o almeno un po’ di sollievo e far vivere a chi ha bisogno un momento di normalità. Il cibo, e in particolare la pizza, per noi napoletani rappresenta un simbolo di amore e condivisione, e so bene che anche nella difficoltà la pizza è un grande mezzo per dare e ricevere amore”.

iorio pizza

MARCHESI 1824

In occasione del Natale, Marchesi 1824 sostiene Pane Quotidiano, organizzazione onlus nata a Milano nel 1898, con un’iniziativa speciale. Per l’occasione il classico Panettone da 1 kg si veste di una confezione dedicata e per ogni pezzo venduto – in negozio o online – Marchesi 1824 devolve parte del ricavato all’associazione milanese. Pane Quotidiano ha come obiettivo primario quello di assicurare aiuto ogni giorno e gratuitamente, alle fasce più fragili e bisognose della popolazione. Se ne occupa distribuendo generi alimentari e beni di conforto a chiunque senza alcun tipo di distinzione o discriminazione. Lo scorso aprile, Marchesi 1824 aveva sostenuto Pane Quotidiano con una donazione legata all’emergenza sanitaria Covid-19.

marchesi natale

MATTEO CUNSOLO

Matteo Cunsolo per il terzo anno consecutivo prepara il panettone ai 4 cioccolati. Metà del ricavato delle vendite andrà alla cooperativa La Ruota di Parabiago, impegnata nell’assistenza delle persone più deboli, come minori in difficoltà, disabili, prima infanzia. La novità di quest’anno è che ogni panettone sarà accompagnato da una speciale card disegnata dai ragazzi dell’Associazione “La Ruota” ispirata al Natale e all’arte. Il panettone ai 4 cioccolati è fondente, bianco, al latte e ruby, dai sentori fruttati. Ogni tipologia di cioccolato corrisponde ad una caratteristica specifica e particolare delle persone che prestano servizio e usufruiscono delle attività della cooperativa. Cioccolato al latte come l’infanzia che ciascuno di noi porta nel cuore e di cui non dobbiamo mai perdere la memoria. Poi il cioccolato rosa come la dolcezza degli organizzatori. Inoltre il cioccolato fondente come la determinazione dei volontari ed infine cioccolato bianco come la purezza delle persone con fragilità. Metà del ricavato di ciascun panettone (30,00 € al chilo) sarà destinato alla Onlus di Parabiago. «Oltre al “Panettone solidale ai 4 cioccolati” produciamo pandoro e panettone. Quest’anno ho lanciato differenti linee di produzione. Saranno disponibili anche i panettoni da 750 grammi con materia prima differente: al pistacchio e cioccolato bianco, al cioccolato, al mandorlato, al marron glacé, all’amaretto, ai fichi del cilento e noci, al marzapane e arancio».

matteo cunsolo

© Riproduzione Riservata
Related Posts

No Comments

Be the first to start a conversation

Leave a Reply

  • (will not be published)