Farine e mix per lievitati: 4 tendenze da non sottovalutare

Abbiamo individuato alcuni trend che vale la pena tenere in considerazione nella scelta delle vostre farine e mix professionali per la produzione di lievitati

È il momento di iniziare con la produzione di panettoni e pandori. Che scegliate di utilizzare farine specifiche o semilavorati professionali poco importa, purché il prodotto sia di alto livello qualitativo e incontri le esigenze della vostra clientela

  1. La ricerca di genuinità, di un’alimentazione sana, ma allo stesso tempo gustosa e soddisfacente è importante anche quando si parla di prodotti per la ricorrenza. Per questo le aziende puntano su farine diverse dalle classiche 0 e 00. Nascono farine per lievitati di Tipo 1, 2 e integrali e mix arricchiti di cereali per aumentare il valore nutrizionale dei prodotti finiti.
  2. L’unicità e l’originalità sono elementi chiave per competere. Che si produca con farine o mix, con lavorazioni lunghe o brevi, l’importante è dare a ogni prodotto una connotazione personale e riconoscibile, che vi permetta di “fare la differenza”
  3. Per conquistare nuove nicchie di mercato cresce l’attenzione verso lievitati senza glutine, vegani o bio. L’offerta delle aziende di settore si sta muovendo anche in questa direzione
  4. Il futuro è clean label. L’etichetta pulita è il must del momento e i produttori di mix lo sanno bene. Per questo si stanno moltiplicando prodotti privi di additivi ed emulsionanti, meglio se arricchiti con lievito madre essiccato, che conferisce ai prodotti caratteristiche organolettiche superiori senza “complicare” il cartello degli ingredienti.

© Riproduzione Riservata
Related Posts