A Napoli la seconda edizione di GUSTUS

Dal 3 al 5 dicembre non perdetevi il salone professionale dedicato alle produzioni agroalimentare ed enogastronomiche d’eccellenza

Dopo Expo è la volta di GUSTUS. Sull’onda del dibattito sulla nutrizione che ha caratterizzato l’Esposizione Universale appena conclusa, il salone napoletano riprende il tema dal 3 al 5 dicembre alla Mostra d’Oltremare di Napoli per l’appuntamento ideato da Progecta, l’azienda leader nell’organizzazione di saloni professionali di alto profilo. 

La seconda edizione del salone dell’agroalimentare e dell’enogastronomia di qualità del Centro del Mediterraneo conferma quindi la sua vocazione di manifestazione che vuole contribuire soprattutto al rilancio delle produzioni made in Italy attraverso l’incontro con il mercato alternativo. 
La fiera si avvale quest’anno delle sinergie intrecciate con il ministero delle Politiche Agricole e Alimentari e con l’Ice. Grazie alla collaborazione di Eurosportello e di Agripromos inoltre, l’appuntamento conferma la sua vocazione di vetrina delle eccellenze territoriali che avranno la possibilità di incrociare nell’occasione i 70 buyers stranieri che animeranno gli incontri b2b e che arriveranno anche da mercati emergenti come quelli di Cina, Giappone, Cipro, Giordania, Iraq, Libano, Egitto, Turchia, Israele, Albania, Palestina e Kosovo.

Accanto all’area espositiva allestita nel padiglione 6 della Mostra d’OltremareGUSTUS proporrà anche un vasto programma di eventi collaterali con convegni e showcooking che, come lo scorso anno, vedranno protagonisti alcuni importanti chef stellati.

COME SI MANGIA, COSA SI MANGIA
Il programma dei convegni vede in primo piano “Il mercato agroalimentare e le reti distributive” di cui parleranno i delegati di Ice e i rappresentanti di Simest  e una panoramica sulle produzioni di eccellenza della Campania , la loro responsabilità sociale e sostenibilità economica ambientale, di cui dibatteranno fra gli altri Sergio Sciarelli e Valentina della Corte,  docenti dell’Università Federico II.

La ristorazione nelle strutture alberghiere, attese fra i più interessati visitatori a GUSTUS, sarà il tema della tavola rotonda cui parteciperanno gli albergatori. Tema di interesse di GUSTUS sarà anche la dieta mediterranea e le sue nuove tendenze. Come lo scorso anno, è prevista la cerimonia di consegna del premio MangiaeBevi organizzato da Il Mattino, che sarà assegnato alle eccellenze della ristorazione Campana nelle diverse categorie tra le quali : “il Locale dell’Anno”, “il Piatto dell’Anno”, “il Cuoco dell’Anno”, “l’Accoglienza più bella”, “la Cucina del Cuore”, “lo Chef Emergente”, “I Premi alla Carriera”.

PAROLA… E PENTOLE AGLI CHEF
Chef stellati e non saranno protagonisti indiscussi della manifestazione che animeranno attraverso il lungo programma nell’area showcooking organizzata a GUSTUS con la collaborazione di Rational e Schettino Cucine Professionali. I maestri della cucina si esibiranno nella preparazione di ricette nuove e della tradizione, con un occhio alla dieta mediterranea ma anchealle imminenti festività natalizie.

Tornano a GUSTUS, inoltre, le stelle Michelin di Rosanna Marziale (Ristorante Le Colonne) insieme a quelle di Salvatore Bianco (Ristorante Il Comandante dell’Hotel Romeo) e poi a Simone Profeta (Chef Ristorante Tartufi che Passione), Luca Esposito (Ristorante La Taverna del Testardo), Melania Castagna (Cake Designer di Mela Dolce), Rosanna Fienga (Ristorante Francesco e Co), Carlo Spina (Ristorante Mangiafoglia), Alfonso Crisci (Taverna Vesuviana), Antonio Tubelli (Ristorante Timpani e Tempura), Francesco Fichera (Chef del Fuoco), Ignacio Hidemasa (Sushi Man Ristorante Jap-one), Peppe D’Addio (Scuola di cucina Dolce Salato), Mario Loina e Piero Piengo.

– See more at: http://www.foodweb.it/2015/11/conto-alla-rovescia-per-la-seconda-edizione-di-gustus/#sthash.LY8tZbOb.dpuf

© Riproduzione Riservata
Related Posts