Go gelato, go!

Al gelato non si rinuncia. Lo dimostrano le rilevazioni Istat

Il fascino del gelato artigianale non tramonta: i numeri relativi al suo consumo sono in continua crescita. Sulla base dei dati Istat, Coldiretti segnala che i consumi di gelato sono in continuo aumento, calcolando un consumo annuale in Italia superiore a 15 Kg a persona. Sempre secondo l’associazione, la spesa per l’acquisto di coppe, coni, bastoncini e vaschette, si aggira sui 5 miliardi di euro, di cui il 60% nel comparto artigianale e per il 40% in quello industriale.

In Italia, l’incidenza delle gelaterie artigiane sulla popolazione è pari a 62 aziende ogni 100mila abitanti e si stima la presenza di oltre 150mila addetti. Al Nord i consumi di gelato sono più elevati, con una spesa che incide per il 52,9% sul totale ed ammonta a 94 euro a famiglia, al Sud i consumi rappresentano il 24% del totale e al Centro il 17%.

Il gelato più caro

Secondo un’indagine di Altroconsumo, i prezzi più elevati si registrano a Milano dove il costo di gelato artigianale oscilla tra 1,70 e 2,50 euro per un cono piccolo e tra 2,20 e 3 euro per un cono grande. Nella hit dei prezzi seguono Sorrento, Rimini e Santa Margherita Ligure; mentre la città più conveniente dove acquistare un gelato artigianale è Palermo dove i prezzi variano tra 1 e 1,80 euro per un cono piccolo e tra 1,5 e 2 euro per il cono grande. Secondo la Camera di Commercio di Milano le aziende attive nella vendita sono cresciute del 4,1% rispetto allo scorso anno, arrivando a sfiorare le 19 mila unità. Nello specifico si contano 18.763 imprese tra produzione di gelati, gelaterie e pasticcerie ambulanti.

Macchine e ingredienti: un settore fiorente

L’industria delle macchine e degli ingredienti per la gelateria si conferma una delle punte d’eccellenza del made in Italy. I marchi dei produttori di macchine sono 15, con un fatturato totale pari a circa 300 milioni di euro (di cui l’80% rappresentato dall’export), ma se si considerano anche gli arredamenti e le attrezzature, il fatturato raggiunge gli 800 milioni di euro. Gli addetti: circa 450 nelle macchine, oltre 1.000 se s’includono gli arredamenti e le attrezzature. I maggiori mercati per l’esportazione sono all’interno dell’Unione Europea, ma cresce la richiesta dagli Usa e dai mercati emergenti, soprattutto in Estremo oriente. L’industria degli ingredienti e dei semilavorati conta circa 80 aziende per 1.600 addetti e un fatturato di oltre 250 milioni di euro, in crescita negli ultimi anni sia in Italia, sia soprattutto all’estero. L’Unione Europea, con la Germania in testa, rappresenta il principale mercato di esportazione, anche se sempre maggiore richiesta arriva dagli Usa, dall’Est Europa, dall’Estremo oriente e dall’Australia.

I trend per l’estate 2015

Dopo il successo di gusti improbabili, ora ritornano sulla cresta dell’onda i grandi classici. Cresce il numero di gelatieri che propongono solo gusti di frutta di stagione e che spingono all’acquisto di gusti legati al territorio. Aumenta la ricerca rispetto a coni, cornetti e coppette. In generale sale l’attenzione verso  la praticità di utilizzo: si moltiplicano i formati di ogni tipo, per i più golosi o per quelli sempre attenti a non esagerare; le confezioni sono sempre più ergonomiche e funzionali: tonde, squadrate, dotate di tappi e cannucce; infine, molta cura va riservata alla consistenze delle creme, per non lasciare nemmeno una goccia di gelato nella coppetta e affinché il prodotto non si sciolga troppo rapidamente.

I numeri del gelato

15 Kg a persona – Consumo annuale di gelato in Italia

5 miliardi di euro – Spesa per l’acquisto di coppe, coni, bastoncini e vaschette per il 60% artigianali e per il 40% industriali

1,702,50 euro – Il costo di un cono piccolo a Milano

11,80 euro– Il costo di un cono piccolo a Palermo

1,9 miliardi di euro – La spesa annua delle famiglie italiane per l’acquisto di gelati sia artigianali sia industriali (corrispondente a una media di 82 euro a famiglia)

52,9% – L’incidenza del Nord sulla spesa totale per il gelato in Italia

24% – L’incidenza del Sud sulla spesa totale per il gelato in Italia

17% L’incidenza del Centro sulla spesa totale per il gelato in Italia

© Riproduzione Riservata
Related Posts