C’era una volta la classica colazione, oggi…

Come si fa all’estero, le nuove tendenze italiane e straniere, gli aspetti nutrizionali da comunicare al cliente, le idee nuove da proporre: otto irrinunciabili spunti per sfruttare al meglio un momento importante per la pasticceria e il panificio. E soprattutto essere diversi rispetto al nostro concorrente

Dimmi cosa mangi al mattino e ti dirò da dove vieni

Colazione, petit déjeunet, breakfast, desayuno, fruhstuck hanno li medesimo significato nelle rispettive lingue, anche se poi si mangiano cibi diversi.

Colazione all’italiana

la tipica colazione italiana, in pasticceria, è essenzialmente costituita da cibi dolci, anche se ultimamente si sta affermando la tendenza del salato. Il caffè o il cappuccino è, spesso, accompagnato da biscotti, croissant, brioches, pane con burro e marmellata, yogurt, cereali e pasticcini.

 

Petit déjeunet

La Francia è la patria del caffelatte, della crepe, del croissant e della baguette affettata. Molti francesi degustano anche del buon cioccolato. Il tutto è accompagnato da una spremuta d’arancia

Breakfast

In Inghilterra è comune mangiare uova strapazzate o all’occhio di bue, bacon, salsiccia, fagioli e pomodori e, talvolta, il sanguinaccio. La versione dolce prevede latte e cereali, pane con burro di arachidi e marmellata e porridge. Dolce o salata è accompagnata da tè o latte.

Desayuno

In Spagna la colazione tipo è a base di caffé, brioche e cioccolato in barrette.

Frustuck

Le colazioni tedesche sono a base di uova, uova fritte con pancetta,uova sode, uova alla coque, con il salmone e l´erba cipollina. Immancabile il pane con il burro, spesso accompagnato dalla marmellata. Amano il caffè lungo.

Un po’ di storia

Correva l’anno 1863. I pasticcieri austriaci, per  festeggiare la fine dell’assedio di Vienna e la vittoria sull’esercito turco ottomano, crearono il dolce del mattino più conosciuto in Europa. Il nome della brioche è legato a Maria Antonietta e alla sua famosa risposta rivolta a chi la informava della mancanza di pane sulle tavole del popolo francese: “allora dategli delle brioche” .

 

La trasgressione a colazione

 

I macaron francesi, i muffins inglesi, i mochi giapponesi, i cupcakes americani, i dim sum cinesi, le creme al cucchiaio servite dentro un cucchiaino singolo, i crumble alla frutta, il tortino morbido che nasconde al proprio interno un’anima di fondente coulant, la mini panna cotta con salsa di frutta e lo zabaione accompagnato da lingue di gatto.

 

Yogurt+ muesli

La nuova tendenza è lo yogurt, magari arricchito con fiocchi di avena, con la mela con la buccia, con una purea di nocciole e di sesamo. C’è chi ama aggiungere le noci, chi preferisce le nocciole, chi osa con i semi di girasole o con i pistacchi e i semi di lino. Non manca chi unisce semi di zucca e anacardi, cramberries o uvetta.

 

Qualche spunto di carattere nutrizionale

Quello del mattino è il pasto più importante. Gli ingredienti principali devono essere i carboidrati (Il 65%,, in modo da acquisire energia immediata. Si trovano nella frutta, nelle gallette di riso, nel pane integrale, nei prodotti da forno e nei biscotti), le proteine (30%, in modo da aumentare le difese immunitarie. Si trovano, ad esempio, nelle mandorle) e i grassi (5%. Basta una tazza di latte o lo yogurt). Per l’abbinata carboidrati e proteine potete proporre della ricotta con del cacao e del miele da spalmare su una fetta di pane integrale o, per una proposta salata, un toast con prosciutto e formaggio. Per una colazione bilanciata occorre fornire tutti i nutrienti essenziali, fornire energia e liquidi e aiutare a mantenere normali i livelli di zucchero nel sangue

Un po’ la ricerca del benessere, un po’ la moda impone: frullato, centrifuga o juice. Quale scegliere?

Frullato (o smoothie): conserva le vitamine e le fibre della frutta.

Centrifuga: il succo si ottiene dalla divisione della polpa dalla buccia. Il calore raggiunto dal disco rotante (anche 70°C) può distruggere parte delle sostanze nutritive.

 

Juice: è il re di molte diete, La frutta, spremuta a freddo, da un pestello rotante a giri bassi, permette la conservazione di vitamine, antiossidanti e Sali minerali.

 

La nuova moda americana: lo slow juicer e il pancake

Lo slow juicer, lo hanno lanciato le star di Hollywood. E’ un estratto a freddo di succhi ricchi di vitamine, antiossidanti e Sali minerali. Il benessere è dunque assicurato! Per saperne di più eujuicers.it. Il pancake è un dolce tradizionale per la prima colazione dell’America  settentrionale. Sono frittelle simili alle crepes, ma spesse circa 20 mm. La ricetta prevede l’utilizzo di burro, farina,latte, lievito, zucchero e uova. Alcuni aggiungono vaniglia o cannella o utilizzano, al posto del latte, lo yogurt. Lo si accompagna spesso con miele , marmellata o sciroppo d’acero.

Il pane? C’è chi lo preferisce fatto in casa

L’home made ha conquistato anche gli italiani: + 19%, secondo una ricerca fatta da Coldiretti. Le nuove macchine permettono la lievitazione e la cottura. Di conseguenza, hanno un gran successo i corsi tenuti dai professionisti per i nuovi gourmet.

Di Monica Viani

Non perdere il numero di marzo di Dolcesalato di aprile, dove è stato pubblicato un intero speciale dedicato alla colazione

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Related Posts