È italiana la Regina della Pasticceria

Si chiama Sonia Balacchi è riminese ed è la prima Pastry Queen della storia del Sigep. A incoronarla una giuria internazionale presieduta dal grande maestro Iginio Massari, dal presidente della Coupe du Mond de la Pâtisserie di Lione, Gabriel Paillasson e dall’ideatore del concorso, Roberto Rinaldini. Seconda classificata la francese Kyung-Ran Baccon e al terzo posto la statunitense Susan Notter.

Le tre vincitrici – che si sono aggiudicate premi per, rispettivamente, 2000, 3000 e 5000 euro – si sono confrontate con altre sette concorrenti provenienti da tutto il mondo in quattro prove: il dolce al piatto creativo, la torta con cioccolato Domori, la pièce in zucchero e il dessert nel bicchiere con i marron glacé Agrimontana.

Le tre signore del dolce si sono meritate anche i premi speciali: Sonia Balacchi si è aggiudicata il premio per la miglior torta al cioccolato e il miglior dessert al piatto, consegnati rispettivamente dall’azienda Selmi e da Luigino Granziera di Irinox; a Susan Notter sono andati il premio della stampa per il dessert nel bicchiere, conferito da Chiara Bardini, ad di Agrimontana e quello per la pièce, consegnato dal direttore generale di Sagi Sandro Rella. Alla concorrente francese invece è stato assegnato il premio per la pulizia e organizzazione del lavoro.

Le premiazioni sono state l’occasione per Sigep di consegnare un riconoscimento a Massari simbolo della pasticceria italiana nel mondo. Il maestro ha ricevuto il riconoscimento da Patrizia Cecchi, direttore business unit di Rimini Fiera.

© Riproduzione Riservata
Related Posts