Il Filon del nonno Igp

Tempo di pane era il titolo della manifestazione Tirreno C.T. di quest’anno, in programma a Carrara dal 6 al 10 marzo 2011. Durante la fiera abbiamo visitato lo stand dell’Assipan locale, dove abbiamo incontrato il presidente, Giuseppe Lissana, intento a infornare il Filon del nonno Igp. Con lui abbiamo parlato di questo pane. 

«Si tratta di una ricetta molto semplice a base di farina, acqua, sale e poco lievito e una lievitazione lunga di 24 ore. Per ottenere l’Igp di questo prodotto, che in questa zona si produce da sempre, abbiamo selezionato le farine di provenienza italiana da soli grani italiani. Si tratta di un pane molto richiesto, un tempo gli operai delle cave di marmo lo consumavano con il lardo di Colonnata. La ricetta è condivisa tra gli associati, che devono seguire il disciplinare di produzione».

Con quali prodotti si abbina? «Oltre che al già citato lardo di Colonnata è un pane ottimo per le zuppe o tagliato a fette per le bruschette. Si presta a molteplici utilizzi».

A. Celenta – marzo 2011

© Riproduzione Riservata
Related Posts