Debic

Stesso format, cambio di tema. “Il miglior dolce all’italiana”, fil rouge della prima edizione di questo evento, cede il passo alla prima colazione. In giro per l’Italia, otto professionisti saranno chiamati a realizzare un prodotto da proporre per la mattina. Due punti rimangono fermi: la regola di utilizzare una Panna e un Burro Debic a scelta fra quattro prodotti della gamma (vedi sidebar prodotti protagonisti), e quella di rimanere fedeli alla tradizione italiana, non tanto nelle forme, ma nei gusti.

Ben vengano, dunque, proposte che prevedono ingredienti tipici del proprio territorio o caratteristici del made in Italy.

Il momento della prima colazione è diventato fondamentale per il business di pasticcerie e locali polifunzionali in genere. Stiamo assistendo infatti a una grande crescita del comparto, con artigiani che affinano la loro abilità tecnica e sfoderano la loro creatività con proposte che si distinguono per varietà, originalità e qualità.

Dall’impasto sfogliato ben sviluppato, friabile e leggero, alla farcitura particolare; dalla frolla fragrante e perfettamente cotta alla crema pasticcera vellutata e sublime. Tale gara “a chi produce meglio” è stata ben accolta da un pubblico sempre più attento alla qualità e alle caratteristiche di ciò che consuma, disponibile a spendere di più e anche a spostarsi dal bar sottocasa pur di trovare una colazione da maestro. Ecco perché le vetrine dedicate al momento della prima colazione sono sempre più importanti e perché le tipologie di prodotti si sono moltiplicate. All’offerta dei soliti cornetti, brioche e croissant, si è aggiunta una girandola di proposte: crostatine farcite, bauletti di pasta frolla e sfoglia, cannoncini, trecce, girelle e saccottini, piccoli lievitati, muffin, cup cake e plum cake, bomboloni, krapfen, madeleine.

Sulla scia del successo della prima colazione e dello stimolo che ne deriva per gli artigiani, Debic lancia il guanto della sfida. L’azienda, in collaborazione con la redazione di Dolcesalato, selezionerà gli artigiani che avranno l’opportunità di presentare la propria proposta in pagina doppia. Contemporaneamente all’uscita su carta stampa, sul sito www.dolcesalato.com verrà pubblicato un video relativo al montaggio finale del prodotto, che il pubblico del web potrà votare sulla pagina Facebook di Dolcesalato per un mese.

A inizio 2018 saranno resi noti i nomi dei tre professionisti più votati, i quali, in occasione di Sigep, sottoporranno le loro proposte a una giuria tecnica e a una popolare con l’opportunità di vedere quale dei tre risulta il più gradito. Ogni prodotto, dunque, dovrà essere pensato nell’ottica di poterlo riproporre all’interno di una fiera in formato monoporzione, o comunque mignon.

Visita anche la pagina http://www.debic.com/it/storie/pasticceria/miglior-colazione-debic-italian-style

Treccia alla frutta

A pochi passi dal Santuario di Fontanellato, in provincia di Parma, Il Pasticciere di Stefano Fabbriani Zoni offre eccellenti brioche...

Read More

Veneziana Picena

Matteo Postacchini, pasticcere del gran Caffè Paradise di Porto Sant’Elpidio, ci propone una veneziana – grande classico tra i lievitati...

Read More