Metti un panettone per l’aperitivo…

Tagliato a bastoncini invece che a fette e poi accompagnato da un ottimo pre-dinner cocktail. Si può? Un convinto sì ci arriva da Diego Crosara, affermato chef-pâtissier che, per l’occasione, ci presenta un panettone con pasta di mandorla, pecorino e pepe

“La pasticceria e la cucina nascono per emozionare gli altri”: questa è la filosofia che da sempre guida Diego Crosara nelle sue creazioni. «Ho sempre puntato a creare qualcosa di alternativo – racconta – di non dejavù, con idee semplici ma efficaci, fondate su una solida competenza tecnica. Credo infatti di essere stato precursore in Italia della pasticceria salata, quando ai tempi delle mie partecipazioni ai campionati mondiali di cucina proponevo le praline al formaggio. Da qualche anno, ormai, sto lavorando su un progetto che punta a trasferire nel panettone la gustosità dei nostri primi piatti più famosi: ho già realizzato il panettone alla carbonara, al nero di seppia e il classico pomodoro e basilico. Il panettone è un grande lievitato della tradizione italiana, che nella sua versione classica reputo da riservare alle feste natalizie, ma per il resto, nessuno vieta di aromatizzarlo con altri ingredienti e proporlo in diverse occasioni di consumo, tutto l’anno e per tutte le ore della giornata. Da anni utilizzo i prodotti a marchio Agrimontana, un’azienda che è sinonimo di alta qualità e naturalità: apprezzo le paste, le confetture e i canditi che utilizzo tutti i giorni. In particolare lo zenzero candito, con il quale ho realizzato un particolare croissant e le olive candite, che dopo una marinatura in olio, sale, pepe e peperoncino, diventano un irresistibile stuzzichino dolce-salato».

Panettone Cacio e Pepe e Cocktail Kentucky Collin’s

Cocktail di Cristian Lodi

1,5 cl Lime juice
2,2 cl Purea ananas Agrimontana
2,2 cl Apricot brandy
4,5 cl Wild Turkey Bourbon whiskey
Top Cantillon Gauze
Guarnizione: spicchio ananas

© Riproduzione Riservata
Related Posts