Il cioccolato buono, che “fa bene”

“Milano diventa Rosa” grazie agli Ambassador del progetto “Il Cioccolato Buono”, un’iniziativa a scopo benefico patrocinata dal Comune di Milano e organizzata dal Chocolate Academy Center Milano a favore di LILT, in particolare della campagna Nastro Rosa, per la prevenzione del tumore al seno

“Il cioccolato buono” è il nome del progetto nato nel 2018, in concomitanza con la scoperta della quarta categoria di cioccolato, il Ruby Chocolate, il quale si presenta di colore rosa, in modo naturale, senza l’aggiunta di alcun colorante. Tale progetto, dedicato alla città di Milano e alle sue donne, coinvolge i migliori professionisti della pasticceria e della gastronomia per diffondere la cultura del cioccolato e contemporaneamente sostenere progetti charity. Per tutto il 2018 gli Ambassador de Il Cioccolato Buono saranno promotori e protagonisti della campagna Milano diventa Rosa: ciascun professionista realizzerà una ricetta ispirata a una figura femminile di spicco, per comunicare la campagna utilizzando tra gli ingredienti il Ruby Chocolate. Durante il mese di ottobre, dedicato alla prevenzione, questa stessa ricetta sarà proposta nella pasticceria o nel ristorante del professionista coinvolto, e parte dei ricavati della vendita saranno devoluti alla raccolta fondi di LILT Milano. Ad oggi, il team degli Ambassador de Il Cioccolato Buono annovera nomi illustri quali quelli degli chef Davide Oldani, Enrico Cerea, Sara Preceruti e Matias Perdomo, dei pastry chef Loretta Fanella, Luigi Biasetto, Federica Russo e Fabrizio Galla, del bakery chef Matteo Cunsolo e del mixologist Cristian Lodi. Grazie al suo direttore, il Campione del Mondo del Cioccolato Davide Comaschi, l’Academy produrrà ad hoc per l’iniziativa una serie di prodotti dedicati a LILT: una tavoletta, un cioccolatino e un panettone che potranno essere  degustati da tutti in anteprima con una semplice donazione. Tutte le iniziative e il fi tto calendario di appuntamenti previsti da giugno a dicembre 2018 saranno promossi attraverso il sito web  www.cioccolatobuono.it e sui canali social collegati.

Ruby chocolate: rosa per natura “Il Ruby Chocolate è una scoperta eccezionale – afferma Davide Comaschi, direttore del Chocolate Academy Center Milano – è la quarta ti pologia di cioccolato scoperta nel 2018, a distanza di 80 anni dalla comparsa del cioccolato bianco.

Origine
Le fave di cacao da cui viene ricavato Ruby Chocolate provengono da piantagioni di Paesi come Brasile, Ecuador e Costa d’Avorio. La sfumatura rubino che le rende immediatamente riconoscibili deriva dalla naturale concomitanza di specifici fattori ambientali, non genetici: è per questo che le fave Ruby sono uniche e il cioccolato che ne deriva è immediatamente riconoscibile sia per colore che per sapore.

Gusto
Il Ruby Chocolate ha un sapore intenso e fruttato, con note fresche e acide. Il basso livello di zucchero valorizza la persistenza al palato sia del retrogusto acido, che ricorda i frutti rossi, in particolare il lampone, sia dell’accento di cacao grezzo.

Applicazioni
Il Ruby Chocolate si presta a diverse applicazioni, sia nelle preparazioni dolci che in quelle salate, come barrette, tavolette e praline; decorazioni di pasticceria; farciture e glasse di torte, croissant e ciambelle; dessert al piatto; gelati e variegati; snack da aperitivo.

© Riproduzione Riservata
Related Posts