Due burri liquidi per esaltare la creatività

Corman, la multinazionale belga che vanta un know how unico nel burro, presenta una novità rivoluzionaria: una gamma di burri liquidi per facilitare il lavoro dei professionisti della ristorazione e stimolare la loro creatività

Ispirata dalla pratica dei grandi Chef, Corman risponde e anticipa i bisogni dei professionisti della ristorazione con Burro Noisette e Burro Chiarificato. Entrambi, grazie al loro punto di fusione di 5°C, sono liquidi appena tirati fuori dal frigo e pronti all’uso. 100% naturali e senza l’aggiunta di additivi, sono disponibili in pratiche bottiglie da 900 ml con tappo salva goccia.

Il Burro Noisette si distingue per il suo gusto intenso e per le caratteristiche note di caramello, perfette per conferire un sapore unico ai piatti. Si tratta infatti di un burro cotto che garantisce una qualità costante, senza correre il rischio che il burro si bruci. È ideale per condire primi piatti, carne, pesce e verdure, per le cotture al salto e a basse temperature, come quella sottovuoto, alla quale conferisce maggior aroma di caramellizzazione.

Il Burro Chiarificato si presta per tutte le cotture ad alte temperature e, grazie al suo elevato punto di fumo (195-197°C), non brucia e non annerisce. È indicato anche per emulsionare le salse senza il rischio che si separino (potendole così anche conservare in frigorifero), oltre che per condire primi piatti, crostini, e per lucidare carni e verdure prima del servizio. Inoltre dona maggiore morbidezza e scioglievolezza ai dessert.

Premiato il Burro Noisette
Burro Noisette ha conquistato la prestigiosa etichetta “Superior Taste Award”, un riconoscimento internazionale sulle qualità gustative dei prodotti alimentari. La valutazione avviene alla cieca da parte della giuria dell’ITQI – l’Istituto Internazionale del Gusto e della Qualità – composta da 175 chef appartenenti alle 15 associazioni culinarie più rinomate a livello europeo. Solo i prodotti che ottengono un voto minimo dell’80% ricevono questo riconoscimento.

© Riproduzione Riservata
Related Posts