Raviola aperta alla ricotta

La pasticceria in Sicilia è un’istituzione. Confermano i fratelli Aiello, diventati un dolce punto di riferimento per i paesi etnei e Catania

Tutto è partito da Massimo Aiello, il quale nel 2003 fonda “La pasticceria”. A lui si sono uniti i fratelli Antonio e Carmelo e le sorelle, Maria e Giovanna. Da allora sono cresciuti tantissimo grazie al loro mantra “qualità, cortesia e pulizia”, fino a diventare un’eccellenza a Sant’Agata Li Battiati, uno dei i primi paesi etnei che s’incontrano salendo da Catania. “La Pasticceria”, l’inequivocabile insegna dei fratelli Aiello, conta oggi circa 27 collaboratori ed è aperta 7 giorni su 7, tutto l’anno. È rinomata per l’ampio assortimento di torte e dolci in vetrina, dalle tradizionali alle moderne, dai semifreddi alle torte gelato, ma anche zuccotti, pezzi duri e ghiaccioli, fino alle opere di cake design. Immancabili le granite con brioche e tutti i dolci della tradizione siciliana, cui si aggiunge la tavola calda, quindi arancini, cartocciate, cipolline, diavole, schiacciate ecc. Ampio assortimento di monoporzioni e mignon, biscotteria da tè, gelati, grandi lievitati e pralineria. Un’offerta a 360 gradi, volta a soddisfare le richieste di una clientela sempre più preparata ed esigente. L’organizzazione, la selezione delle migliori materiale prime e la mentalità imprenditoriale completano il quadro dell’attività della famiglia Aiello. «Ci siamo ampliati – racconta Massimo Aiello – prima acquisendo la bottega a fianco, poi anche il locale a pochi metri dal nostro. Ogni giorno prepariamo circa 50 torte per l’asporto e alla domenica fino a 800 pezzi per la prima colazione. Da tempo ho scelto di lavorare con il marchio Debic, che reputo tra i migliori sul mercato, fornito dalla Nuova Alimentari 2003 di Gravina. Prodotti che danno soddisfazioni in termini di gusto e di performance tecnica».

RAVIOLA APERTA ALLA RICOTTA

Impasto
500 g Farina di grano tenero “0”
230 g Latte fresco
125 g Burro Cake Debic
100 g Zucchero bianco
3 n Uova intere
30 g Miele fior d ‘arancio
10 g Sale
10 g Lievito di birra
10 g Aromi naturali: limone, arancia, vaniglia
Impastate il tutto per circa 20/25 minuti fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Formate un unico panetto e deponetelo in lievitazione per circa un’ora a 28°C.

Sfogliatura
1ª Fase
Aggiungete 300 g di Burro Croissant Debic e sfogliate il panetto per 3 volte piegandolo in 4 per tutti e 3 i passaggi. Fate risposare in frigo a 4°C per 20 minuti.

2ª Fase
Sfogliate il panetto e piegatelo in 4 parti, dopodiché stendetelo portandolo a uno spessore di 2 cm. Tagliate in 20 porzioni da 10×10. Incidete i 4 lati alla distanza di 1 cm per lato e scambiate i due angoli opposti formando un rombo. Fate lievitare per circa 3 ore 28°C e successivamente infornate a una temperatura 190°C per 15/18 minuti .

Farcitura
800 g Ricotta di pecora già zuccherata
200 g Panna 35% White Debic, montata
Qb Vaniglia
Miscelate il tutto formando una crema di ricotta e farcite il prodotto già cotto. Decorate con zucchero a velo, pistacchi e cannella.

Related Posts