La Scrocchiarella… è sulla bocca di tutti!

Sia chiama Scrocchiarella e la sua storia è scritta sul suo sacco. I più abili sono in grado di collegare tutte le lettere e giungere alla dichiarazione di passione firmata dai professionisti che l’hanno messa a punto, brevettando un prodotto di successo internazionale

Un gruppo di amici romani, tutti professionisti, ci ha sfidato – dichiara Tiziano Casillo, storico tecnico commerciale di Italmill SPA (nella foto) – e così è nata la scommessa, da parte dell’azienda, di riuscire a creare un mix per la pizza in pala alla romana. Il prodotto è sul mercato da un paio d’anni e ci sta regalando soddisfazioni incommensurabili. Chi la assaggia ne va pazzo, da tutti è considerato un prodotto unico e inimitabile per le sue caratteristiche di croccantezza – se non scrocchia, non è una Scrocchiarella – e leggerezza. Al Sigep abbiamo lanciato la versione Frozen e quella al Riso Venere. La scommessa, per noi tecnici interni all’azienda, era quella di codificare il metodo di produzione di un prodotto così tipico, standardizzandone la lavorazione e la qualità. In questo modo tutti hanno la possibilità di produrre, seguendo poche regole, un prodotto dal successo assicurato. Grazie all’impiego del lievito naturale di Italmill, alle caratteristiche di croccantezza e leggerezza tipiche di questo impasto, si aggiungono il bouquet di aromi e l’elevata digeribilità. Il suo gusto è unico, è buona anche fredda ed è squisita rigenerata anche il giorno successivo».

Quali sono gli ingredienti della Scrocchiarella?
Farina di grano tenero e tanto lievito naturale.

Come si prepara?
Basta unire al mix, olio, sale, lievito di birra e acqua. Si fa un preimpasto il giorno precedente che si lascia maturare a +4°C per un minimo di 16 ore e un massimo di 20. Il giorno dopo si rinfresca, si spezza e dopo una puntata di 4 ore è pronto per essere lavorato con la massima resa.

A livello tecnico che preparazione è richiesta?
È necessaria un’impastatrice professionale, dotata di doppia velocità, perché il mix richiede un’idratazione dell’80%. Per il resto basta rispettare i passaggi indicati e le fasi di riposo.

Come si procede prima di andare in forno?
La Scrocchiarella va tirata con le mani, schiacciata delicatamente come le dita come se si suonasse un pianoforte. Le fasi dell’impasto sono emozionanti e la stesura è divertente.

È possibile personalizzarla?
Sì, ma non a livello dell’impasto, perché in quel senso, noi di Italmill, abbiamo messo a punto la formula migliore possibile. In termini di topping, invece, la fantasia non conosce limiti. L’impasto infatti è ideale per un trancio di pizza rustico con olio e rosmarino, per una pizza margherita, ma anche per una raffinata pizza gourmet, arricchita con ingredienti di pregio e abbinamenti da maestro.

Ha caratteristiche positive anche a livello nutrizionale?
Scrocchiarella è un prodotto 100% italiano, fonte naturale di fibre e ridotto contenuto di sale, grazie alla tecnologia del sale iodato Presal® che ne garantisce la non dispersione in cottura ed è ideale nelle diete per la prevenzione di disturbi legati alla tiroide.

Related Posts