Ovoprodotti pastorizzati: tutti i vantaggi per l’artigiano

Il settore degli ovoprodotti è dinamico e competitivo, in costante evoluzione, per restare al passo con le richieste del mercato in termini di contenuto di servizio, qualità e sostenibilità

L’innovazione è orientata alla soddisfazione di esigenze sempre più specifiche e e le aziende puntano al contenuto di servizio dei prodotti e alla capacità di controllare le diverse fasi della filiera, in modo da garantire la massima qualità e tracciabilità. Il comparto si muove anche dal punto di vista della produzione di uova, con uno spostamento progressivo da prodotti da allevamenti standard ad altri provenienti da allevamenti alternativi, come a terra, all’aperto e bio.

Gli ovoprodotti professionali più diffusi sono quelli liquidi pastorizzati, che si conservano a una temperatura compresa tra 0°C e 4°C, anche se sono disponibili anche prodotti in polvere e congelati. Il mercato propone anche formati adatti alle esigenze di piccoli trasformatori (gelaterie e pasticcerie, per esempio), come il brik da 1 chilo, ma anche a realtà di maggiori dimensioni, con bag in box da 10 e 20 chili, per arrivare alle cisterne destinate all’industria. Quanto alle tipologie di prodotto, l’offerta si compone di albume, tuorlo, misto, prodotti zuccherati, mentre in base alla provenienza delle uova, accanto a quelli convenzionali troviamo ovoprodotti biologici, da allevamento a terra e all’aperto.

L’incremento dell’utilizzo di ovoprodotti tra gli utilizzatori professionali si deve anche a una maggiore informazione e consapevolezza sui loro vantaggi che coniugano l’alta qualità delle uova in guscio al massimo della praticità e del servizio permettendo riduzione degli sprechi, facilità di dosaggio, riduzione dei tempi di lavorazione e sicurezza igienico- sanitaria oltre al vantaggio di evitare lo smaltimento dei gusci e di ridurre il tempo dedicato all’operazione di sgusciatura.

I vantaggi degli ovoprodotti pastorizzati

1. Sicurezza e igiene. Utilizzando un prodotto liquido non è necessario toccare i gusci, evitando così il rischio di contaminazioni. La pastorizzazione, inoltre, senza compromettere in alcun modo le proprietà funzionali dell’uovo, abbatte la carica batterica naturalmente presente in esso, garantendo una maggiore sicurezza e shelf-life più lunga, soprattutto nelle preparazioni in cui si utilizzano uova crude o parzialmente cotte.

2. Risparmio di tempo e risorse. La fase di sgusciatura delle uova richiede tempo e manodopera e andrebbe effettuata in locali dedicati, per scongiurare rischio di contaminazioni. Inoltre i gusci vuoti devono poi essere smaltiti. L’ovoprodotto pastorizzato elimina questo passaggio e il professionista ha più tempo da dedicare ad altre più importanti attività.

3. Precisione. L’ovoprodotto liquido è facilmente pesabile e dosabile e consente una maggiore precisione nella realizzazione delle ricette. Le uova in guscio, invece, a seconda del calibro hanno peso diverso.

Related Posts