Premiati i vincitori della Tenzone del Panettone 2016

La premiazione della Tenzone del Panettone 2016, racconta l’Italia tra tradizione ed innovazione di una eccellenza italiana che il mondo ci invidia

La Tenzone del Panettone è un viaggio nell’Italia delle tradizioni e delle eccellenze innovative, un viaggio di gusto che valorizza le maestranze artigiane che danno corpo ed anima alla tradizione pasticcera. Quindici i premi in Palio: oltre al Panettone dell’Anno 2016 ed alle categorie “tradizionale”, “innovativo”, “junior” e “pastry queen”, quest’anno sono stati previsti premi di categoria, messi in palio dagli sponsor Puratos, Belcolade, Molino Ferrari, Cantine Chiara Ziliani e Opera e dai technical partners Pavoni Italia e Quality Wines.

La tenzone del panettone è un evento nato da “cinque amici a casa”, ideato nel 2011 e organizzato da Massimo Gelati e Vittorio Brandonisio nel calore delle atmosfere natalizie, nato dalla convivialità e dal desiderio di conoscere e scoprire uno dei protagonisti dell’arte pasticcera italiana: il panettone, il dolce re della tradizione, un prodotto unico che nasce lentamente dopo lunga lievitazione e da un’accurata e sapiente scelta di materie prime. Sono stati Denis Dianin, Valter Tagliazucchi e Attilio Servi, insieme ad Andrea Tortora, Salvatore Gabbiano e Mauro Scaglia, i trionfatori tra i 50 maestri pasticceri che si sono sfidati nella “Tenzone del Panettone”, selezionati tra i maestri di pasticceria e “campioni dei levitati” nazionali, che si sono sfidati il 18 dicembre al Circolo del Castellazzo, a Parma.

Al Panettone in Vasocottura di Denis Dianin il titolo di panettone dell’anno 2016, al Panettone Spaziale di Valter Tagliazucchi il gradino più alto del podio nella categoria tradizionali. Tra i senior vince Alessandro Masia con un soffice ed equilibrato panettone classico, pastry queen è Pina Toscani, mentre Alessandro Gaido sbaraglia la concorrenza tra i junior, con la sua “Opera prima”, all’aceto balsamico di Modena. Menzione speciale per Giuseppe Lombardo, il giovane pasticcere trapanese che con il suo “Panettolio” da degustare accompagnato a qualche goccia di olio EVO, ha stupito tutti i giurati.

E’ stato questo il verdetto, annunciato dai presidenti di giuria Fausto Arrighi e Gianfranco Beltrami, al termine dello spoglio delle schede degli oltre 90 giurati. La premiazione si è svolta nella innovativa sede della Puratos Italia, “Abbiamo aperto la filiale in Italia, perchè da sempre siamo vicini agli artigiani e riteniamo sia un mercato in forte crescita” ha detto Valentina Bianchi marketing manager dell’azienda, la quale ha conferito il premio “miglior lievitazione” ad Andrea Urbani, donando una fornitura di materiale, cosi’ come lo sponsor “Molino Ferrari, con il premio “miglior utilizzo materie prime” ex aequo tra Andrea Urbani e Massimo Adami.

La premiazione è stata anche l’occasione per valutare l’evento e dare voce ai maestri pasticceri “importante far conoscere la grande professionalità e competenza nella lavorazione artigianale” – ha detto Denis Dianin – “oltre alla qualità delle materie prime selezionate, è il lavoro sapiente dei pasticceri che dona valore e rende unico il panettone”. Tagliazucchi afferma che “Valorizzare l’artigianlità e la qualità fa del panettone un prodotto unico al mondo che può e deve essere una grande opportunità di sviluppo sui mercati internazionali” . La Tenzone del Panettone 2016 è stata una grande vetrina, una sfida sui lievitati, uno stimolo a mettersi in discussione e confronto, per migliorare l’offerta. Un premio ricco di bollicine con il “Quality Wines Award”, riservato ai migliori abbinamenti di vino e panettone, messo a disposizione dalle Cantine Chiara Ziliani e dalla Quality Wines di Jacopo Melia’, è andato a Grazia Mazzali.

“Siamo onorati e orgogliosi dello straordinario successo che ha avuto la manifestazione” dichiara l’Ing. Massimo Gelati, patron dell’evento, “pertanto quest’anno abbiamo deciso di ampliare la rosa dei concorrenti, per un garantire la provenienza di panettoni pressoche’ dall’intero territorio nazionale, un prodotto di origine milanese ma ormai declinato nelle sue piu’ dolci sfumature in ogni angolo della penisola, ed ormai ampiamente destagionalizzato”. La premiazione si è conclusa con una conviviale degustazione di cioccolato offerto dalla Puratos, in attesa delle novità dell’edizione 2017!

Leggi anche http://www.dolcesalato.com/blog/2016/12/21/tenzone-del-panettone-2016-vincitori/

Massimo Gelati e Denis Dianin

Related Posts